venerdì 23 marzo 2007

I GIGLI A VALENCIA

Durante le ultime fallas, a Valencia sono arrivati anche i gigli di Nola che hanno offerto il loro spettacolo fatto di musica e colore. La festa ci ha incuriositi e, dato che in molti ci hanno chiesto informazioni al riguardo, le abbiamo cercate ed eccole qui!

Nola è una cittadina che si trova in Campania a circa 30 km da Napoli, ha origini addirittura pre-romane ed è stata sede della prima banca istituita in Europa. È famosa anche per aver dato i natali al filosofo e teologo GIORDANO BRUNO, condannato per eresia e bruciato a Campo de’ Fiori a Roma (dove lo si ricorda con la statua posta al centro della piazza omonima).
A Nola si svolge la Festa dei Gigli che ha origine il 26 giugno di un anno non precisato del V secolo. In quel giorno S.Paolino tornava dall'Africa dopo aver riscattato con la sua persona l'ultimo ostaggio che era ancora nelle mani dei banditi. Gli altri li aveva riscattati dando tutti i suoi beni. Fu accolto dal popolo nolano con in testa i gonfaloni delle corporazioni di mestieri. Tra le mani la gente portava fiori (gigli) raccolti nelle campagne. Forse gia' dall'anno successivo si ripetè l'avvenimento per ricordare l'eroico gesto del Santo. Con il passare degli anni e dei secoli i gigli furono dapprima portati su legni, poi su torri in legno tanto alte che verso il XVII secolo il Vescovo fu costretto a darne la benedizione in piazza perche' troppo alte per portarle nel Duomo.
Si arriva così ai giorni nostri, con torri in legno alte anche 30 metri ricoperte di cartapesta, che sviluppano temi storici, religiosi o di attualità. Il numero dei gigli è otto, in ricordo del numero di delegati che accolsero S.Paolino, e sono: Ortolano, Salumiere, Bettoliere, Panettiere, Barca (con sopra S.Paolino e "o'" Turco" che accompagno' il Santo in patria), Beccaio, Calzolaio, Fabbro, Sarto. Su queste torri, portate in spalla dai fedeli per le viuzze del centro, ci sono dei musicisti che suonano.
Il "ballo" dei gigli si effettua il 22 Giugno, se Domenica, o la Domenica successiva.
Su questo sito troverete delle bellissime foto della festa.

Se siete in zona, non perdeteveli!!

4 commenti:

mariajesus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mariajesus ha detto...

Purtroppo il 16 marzo non sono stata a Valencia e non ho visto la ballata del ciglio. Però il giorno dopo ho visto lo stand dove c'era il video della città di Nola e di questa festa... mi ha incuriosita e mi sono portata a casa un dépliante, ma non ci sono tanti dati come avete messo qui... sembra una bella festa da vedere...

Giò ha detto...

Grazie per le informazioni sulla mostra, María Jesús. A presto!

mariajesus ha detto...

scusate il casino che ho combinato... ho messo il primo commento nell'articolo sbagliato... sorry!