lunedì 28 aprile 2008

Le Vibrazioni

foto da internet

Questa band milanese composta da Francesco Sàrcina (chitarra e voce), Alessandro Deidda (batteria), Stefano Verderi (chitarra) e Marco Castellani (basso, che ha da poco preso via propria) è nata nel 1999. Ispirati alle band degli anni ‘70, Le Vibrazioni iniziano la loro strada musicale suonando la sera nei locali milanesi. La svolta avviene nel 2003, anno in cui arriva in TV il videoclip della loro canzone Dedicato a te (testo della canzone). Video e canzone entrano subito in testa delle classifiche e rimangono al numero uno per ben 14 settimane. È da qui che parte il loro successo, sempre piazzati nei primi posti della classifica FIMI e tanti premi da ritirare con solo tre dischi di studio.


In questi pochi anni di vita della band, oltre a partecipare al Festivalbar nel 2003, dove vengono premiati come Rivelazione dell’anno e a Sanremo nel 2005, dove raggiungono il secondo posto con la canzone Ovunque andrò (testo della canzone), le loro canzoni vengono richieste per far parte delle colonne sonore di Tre metri sopra il cielo (2004) dove possiamo sentire …E se ne va (testo della canzone), Eccezzziunale... veramente - Capitolo secondo... Me (2005) dove cantano la sigla del film insieme a Diego Abatantuono e ora nel 2008, la loro canzone Insolita (testo della canzone) è uno dei brani di punta della colonna sonora del film Colpo d’occhio di Sergio Rubini.

copertina CD dal Web

Il 18 aprile scorso è uscito Le Vibrazioni – En Vivo (doppio CD più DVD), una raccolta di brani rigorosamente live che hanno l’intenzione di fare omaggio a tutti quei loro singoli che sono finiti tra i primi dieci posti in classifica. Questo loro ultimo lavoro arriva accompagnato da una nuova tournèe italiana piena di date da aggiungere agli ormai 400 concerti tenutisi in questi cinque anni di carriera musicale. Tour al quale parteciperà il nuovo bassista e membro della band Emanuele Gardossi.
Il prossimo passo, previsto per il 2009, porterà Le Vibrazione fuori dai confini italiani in un tour internazionale per il quale il gruppo ha già confermato che sta preparando degli inediti in inglese che potrebbero far parte del loro prossimo album di studio.

Vi lasciamo all'ascolto di Se, brano inciso live nel loro En Vivo:




Buon ascolto!

domenica 20 aprile 2008

MERCATINO E RACCOLTA







Anche questa settimana vi invitiamo a partecipare alle iniziative della nostra EOI:



Mercoledì 23 e giovedì 24 ci sarà il MERCATINO SOLIDALE.

Potete portare i vostri contributi (libri, cd, dvd) e poi comprare quelli che invece hanno lasciato i vostri compagni.

Il ricavato sarà devoluto a una ONG.




Continua inoltre la raccolta di riso, zucchero e olio da devolvere alla "Federación de associaciones de solidaridad con el pueblo saharaui".

giovedì 17 aprile 2008

L'ATTUALITÀ DI GABER

Dopo il desolante ritorno di Berlusconi, la scomparsa della sinistra "arcobaleno" dal Parlamento, le liti continue e il triste spettacolo della politica italiana, c'è ritornato in mente il grande GIORGIO GABER e la sua intelligente ironia.
Vi invitiamo a gustarvi questa sua canzone DESTRA SINISTRA (per il testo cliccate qui).


E, ciliegina sulla torta: IO NON MI SENTO ITALIANO (per il testo clicca qui):


mercoledì 16 aprile 2008

Addio alla cantante Marisa Sannia

Era l’anno 68 quando Marisa Sannia, nata a Iglesias (Cagliari) nel 1947, saliva per prima volta sul palco di Sanremo con la canzone Casa Bianca (testo) in coppia con Ornella Vanoni. Partecipazione che le diede la consacrazione nel mondo della musica leggera italiana, oltre che il secondo posto del festival. Apprezzata dal pubblico per la sua bella voce, ma anche per la sua semplicità, lunedì mattina se n’è andata, all'età di 61 anni, dopo una repentina malattia.


Ex campionessa di pallacanestro prima di diventare cantante, ottiene il suo primo contratto musicale per quattro anni grazie ad un concorso. Viene scoperta da Sergio Endrigo e Luis Enriquez Bacalov, che colpiti dalla sua voce, diventano i suoi produttori per il suo primo 45 giri intitolato Tutto o niente.


Dopo la partecipazione a Sanremo del 1968, Marisa si esibì su quel palco per altre tre occasioni: nel 1970 con L'amore è una colomba insieme a Gianni Nazzaro, nel 1971 con Come è dolce la sera stasera cantata in coppia con Donatello e nel 1984 con la canzone Amore, amore.


La compagnia, scritta da Mogol e Carlo Donida, le offrì un nuovo successo nel 69, canzone che è stata poi incisa da Lucio Battisti e recentemente riproposta anche da Vasco Rossi. Il crescente successo ottenuto nei primi anni le aprì le porte anche del cinema per il film Stasera mi butto (1967). La musica, il cinema, ma anche il teatro l’ha vista partecipe sui palchi. Il suo debutto teatrale avvenne nel musical Caino e Abele nel 1973, dove interpreta Giovanna D’Arco, e a cui seguirono Storie di periferia nel 1975 e Le memorie di Adriano nel 1995.



Agli inizi degli anni Novanta, portata dall’amore per la poesia, la lingua sarda e le sue sonorità, dà vita a diversi testi di alcuni poeti sardi come Antioco Casula (detto Montanaru), Francesco Masala e Antonio Canu: Sa oghe de su entu e de su mare (La voce del vento e del mare, 1993), Melagranada (1997) e Nanas e janas (2003). In questi ultimi anni, attirata ancora dalla poesia, si era dedicata allo studio di Federico Garcia Lorca, del quale lascia un album postumo composto di canzoni cantate in spagnolo e che sarà intitolato Rosa de papel (ascoltabile sul suo myspace).

Casa Bianca - Sanremo 1968



notizia tratta da: http://www.unionesarda.it/DettaglioSardegna/?contentId=23200

lunedì 14 aprile 2008

Vasco Rossi: non più CD?

Invece sì e con grande successo. Il Blasco è di nuovo in tutti i negozi di dischi con un nuovo album intitolato come il primo singolo: Il Mondo Che Vorrei.

Copertina CD da Internet

Poco più di un anno fa, con l’uscita a sorpresa di Basta Poco
(leggi testo)
, brano che intendeva essere solo un singolo e in più, poteva essere acquistato unicamente tramite scarica da internet, si dichiarava stanco di incidere dei CD (vedi il post di Denis sul blog):

“Sono un po’ stanco di fare degli album” – dichiara provocatoriamente Vasco - “vorrei fare una canzone alla volta. Che magari ti scarichi da iTunes e la inserisci nella tua playlist. Chissà quante playlist hai tu? Da ora in avanti te lo costruisci tu un album…”

Nonostante il successo che ha avuto con quella decisione, poiché il primo giorno d’uscita sulla rete le richieste del brano sono state di 70mila all’ora, ha cambiato idea e ha fatto uscire un nuovo CD, acquistabile sia dai negozi sia da Internet. E a chiudere l’album è proprio il brano Basta Poco.

Come tutto quanto viene creato dal rocker italiano, dopo una settimana della messa in vendita di Il Mondo Che Vorrei, questo suo nuovo lavoro si è piazzato subito nella prima posizione della classifica italiana di vendite (FIMI), raggiungendo addirittura cifre da record, 400.000 copie in 3 giorni.

Con una carriera musicale di più di 30 anni, 25 album e oltre 20 tournée alle spalle, Vasco Rossi non stanca il pubblico e conferma che nonostante le difficoltà del mercato musicale, c’è chi ancora ci tiene al supporto fisico della musica, anche se poi ognuno fa le proprie playlist.



Vi lasciamo all'ascolto del singolo promozionale: Il Mondo Che Vorrei.


E voi, preferite ancora i CD? Nelle vostre playlist ci sono dei cantanti italiani? Quali?


domenica 13 aprile 2008

VARIE ED EVENTUALI DA QUART

Con questo post vogliamo mettervi al corrente di varie notizie riguardanti la nostra scuola e il nostro dipartimento. Iniziamo con il

CONCORSO FOTOGRAFICO

bandito dalla nostra EOI: "Oficis d'altres cultures" che ha ampliato il suo termine fino al prossimo 22 aprile. Leggete attentamente le regole qui. Partecipate! Ci sono dei bei premi in palio!


L'altra notizia riguarda più direttamente l'italiano, si sono aperte infatti le iscrizioni al


in vista anche dei possibili cambiamente riguardo alla certificazione, invitiamo i nostri alunni degli scorsi anni e tutti quelli che hanno un livello C1 a presentarsi. Per gli altri è un certificato importante da avere nel proprio curriculum di italiano. In bocca al lupo!

Il 23 ed il 24 aprile si terrà presso la nostra biblioteca un

MERCATINO DI BENEFICENZA

organizzato dal dipartimento di inglese. Potetete partecipare anche voi donando libri, cd o dvd. Chiedete informazioni all'insegnante. Il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza.

Vi ricordiamo inoltre che è ancora aperto il nostro




potete ancora aggiungere i vostri scritti. A seconda del numero dei partecipanti potremmo decidere di aggiungere altri premi. Dài, scrivete!


mercoledì 9 aprile 2008

CICCIOLINA FA SCUOLA


“Il mio culo non inganna. Non mente. E soprattutto è molto più pulito della faccia di tanti politici”. Parole che sono tutto un programma. Chiaro e tondo…

Così a Panorama.it la diva hard Milly D’Abbraccio, candidata a Roma con le liste del Partito Socialista, che ha affisso nella Capitale alcuni manifesti che stanno destando parecchio scandalo.
Lei, la pornostar socialista, chiede facce nuove in politica. E per questo si è candidata con i socialisti di Boselli nel nono e decimo Municipio a Roma. E certamente i suoi argomenti potrebbero convincere molte persone. Da stamane, grazie ad un blitz di attacchini notturni formato dall’attrice e da Riccardo Schicchi, in alcuni quartieri di Roma sono comparsi dei manifesti non con il viso dell’ex regina dell’hard, bensì con un’altra parte del corpo: il fondoschiena. Dunque manifesto shock. E shoccante è pure lo slogan: “basta con queste facce da culo”.
Al Partito Socialista non erano molto d’accordo sulla campagna del lato b. Una campagna che, ovviamente, farà scandalo. Ma come spiega ancora la stessa D’Abbraccio: “E’ vero, quelli di Boselli non erano tanto convinti, ma la mia è una provocazione alla Oliviero Toscani. E poi lo faccio a fin di bene. Porto voti a Franco Grillini”.
(fonte: Panorama.it)

domenica 6 aprile 2008

BARICCLANGO


A prima vista potrebbe sembrare una strana coppia quella formata da Alessandro Baricco (Torino, 1959) e Leonor Watling (Madrid, 1975), attrice e cantante del gruppo Marlango, che con il recital Spoken words hanno partecipato al “Festival Internacional Palabra y Música” di Siviglia.

Ma il poliedrico scrittore italiano è da sempre molto legato al mondo della musica. Dopo la laurea in filosofia e il diploma in pianoforte al Conservatorio, pubblica alcuni saggi di critica musicale (Il genio in fuga (1988), su Rossini, e L'anima di Hegel e le mucche del Wisconsin (1992), sul rapporto tra musica e modernità). Collabora come critico musicale per Repubblica e sulla pagina culturale per la Stampa. Ma anche nei suoi romanzi la musica ha un ruolo importante, basti ricordare Novecento, forse il testo più emblematico in questo senso. Anche Leonor Watling non è estranea al mondo della musica, in quanto interpreta e scrive i testi di Marlango, gruppo musicale che dal 2004 ha riscosso un discreto successo nel panorama musicale spagnolo e internazionale.

I due si sono conosciuti durante un provino di Lezione 21, film sceneggiato e diretto dallo stesso Baricco. Da lì è nata l’idea di mettere insieme le note jazz pop della band madrilena e alcuni brani di Fenoglio, dell’argentino Osvaldo Soriano, di Paolo Conte (Genova per noi) e di Baricco (Oceano mare).

Speriamo che questo insolito spettacolo teatrale che alcuni giorni fa al Teatro Lope de Vega di Siviglia ha riscosso un notevole successo (l’ovazione è durata ben cinque minuti), si possa ripetere in futuro.

sabato 5 aprile 2008

Battiato in concerto a Burjassot

Burjassot si prepara a dare il via alla 4ª edizione del festival 10dB (10 días de Burjassot), come ci ha scritto Dídac sulla chat, ad aprirlo sarà il cantautore, regista e pittore italiano Franco Battiato.


foto da internet


Il concerto di Battiato a Burjassot, previsto per l’8 maggio alle ore 22.30, oltre a inaugurare il Festival, sarà pure il primo di una tournèe spagnola che lo porterà anche a San Sebastián, Logroño e Burgos. Il Vuoto Tour di Battiato, arriva in Spagna accompagnato da un’orchestra d’eccezione e dopo una lunga tournèe estiva italiana che ha segnato il tutto esaurito in molte delle sue date.


Il cantautore di La stagione dell’amore (++), Centro di gravità permanente (++), Voglio vederti danzare (++), La Cura (++) o la celebre Povera patria, canzone che Giovanna ci ha riportato sul blog poco tempo fa, interpreterà i suoi brani più conosciuti e presenterà anche il suo ultimo lavoro Il Vuoto, CD che dà nome a questa tournèe.


Copertina dal Web

Battiato, per i suoi concerti di Il Vuoto Tour conta con la collaborazione sul palco di Manlio Sgalambro, Carlo Guaitoli, Angelo Privitera, Davide Ferrario, Andrea Polato, Stefano Spallanzani e The Mab. Se volete sapere altre cose sul concerto di Battiato, vi riportiamo una recensione del primo concerto di questo tour, partito da Vulci (Viterbo) il 15 luglio del 2007.


Vi lasciamo all’ascolto della canzone che intitola il suo ultimo lavoro e alla quale collaborano The Mab (testo: Il Vuoto):



Buon ascolto!


Informazione sui biglietti: www.10db.org/batiato.html
Notizia tratta da www.hortanoticias.com/noticia.asp?ref=171243