martedì 13 febbraio 2007

Le piccole cose che amo di te


Per San Valentino vi proponiamo una poesia di Stefano Benni, tratta da Ballate (1991) – Feltrinelli:

Le piccole cose/che amo di te

quel tuo sorriso/un po' lontano/il gesto lento della mano/con cui mi accarezzi i capelli/e dici: vorrei averli anch'io così belli/e io dico: caro/sei un po' matto/e a letto/svegliarsi col tuo respiro vicino/e sul comodino/il giornale della serala tua caffettiera/che canta in cucina/l'odore di pipa che fumi alla mattina/il tuo profumo un po' blasè/il tuo buffo gilet/le piccole cose che amo di te.

Quel tuo sorriso strano/il gesto continuo della mano/con cui mi tocchi i capelli/e ripeti: vorrei averli anch'io così belli/e io dico: caro me l'hai già detto/e a letto/stare sveglia sentendo il tuo respiro/un po' affannato/e sul comodino il bicarbonato/la tua caffettiera che sibila in cucina/l'odore di pipa/anche la mattina/il tuo profumo un po' demodè/le piccole cose che amo di te.

Quel tuo sorriso beota/la mania idiota di tirarmi i capelli/e dici: vorrei averli anch'io così belli/e ti dico: cretino, comprati un parrucchino!/e a letto stare svegliaa sentirti russare/e sul comodino/un tuo calzino/e la tua caffettiera che è esplosa finalmente, in cucina!/ la pipa che impesta/fin dalla mattina/il tuo profumo di scimpanzè/quell'orrendo gilet/le piccole cose che amo di te.

Stefano Benni

7 commenti:

Pilar Puerto ha detto...

Molto divertente.

María ha detto...

...e tante volte vero¡

Anonimo ha detto...

La rima e ogni verso fatto propio bene, tuttavia davvero pensate che il contenuto è bello?. Un donna frustrata e disillusa per questo giorno?. Meno male che ci sono tante donne innamorate...

María ha detto...

non è che sia bello,non è neanche il fatto di essere donna oppure uomo,è che sfortunatamente questo succede spesso,il tempo cambia le cose,i sentimenti,poi la monotonia ...

Anonimo ha detto...

LE PICCOLE - COSE LE SHIANS ELISè!

Anonimo ha detto...

Davvero carina... il senso è che prima o poi un rapporto che sembrava quasi perfetto col tempo si può usurare ma la moglie, con le sue parole " le piccole cose che amo di te " ci fa comprendere che lei nonostant tutto ama suo marito, con tutti i difetti del mondo... con la monotonia che si è creata fra loro...

Anonimo ha detto...

Ho iniziato un corso di teatro e abbiamo fatto quest'a poesia.È davvero bellissima.L'ultima parte lo fatta io e mi è riuscita. 😁