sabato 17 novembre 2007

Con Moretti alla ricerca di Pasolini

(Immagine da Internet)

L'altro giorno, con gli alunni del 4º anno, abbiamo visto la prima parte di "CARO DIARIO" di NANNI MORETTI e ci siamo soffermati sulle ultime sequenze nelle quali, seguendo Moretti sulla sua Vespa e sospinti dalle note di Keith Jarrett, arriviamo sul luogo nel quale venne assassinato PIER PAOLO PASOLINI.







Maria Pace Ottieri sull'articolo "Pier Paolo Pasolini, un corsaro con la forza educata dell'indignazione" apparso su un supplemento de La Repubblica di qualche giorno fa diceva: "Ci sono tanti modi di sentire una mancanza (...). Ma quello che oggi rende più struggente l'assenza di uno dei nostri intellettuali più acuti, è la certezza che solo lui ha saputo capire una modernità sempre più approssimativa" (...) e la consapevolezza che Pasolini fu capace di vedere ed interpretare il nostro tempo come forse nessun 'altro intellettuale italiano degli ultimi decenni.

Forse per questo, un altro "corsaro", FABRIZIO DE ANDRÉ gli volle dedicare la bellissima "Una storia sbagliata" che potete ascoltare in questo video creato dalla nostra amica Mª Jesús:



2 commenti:

mariajesus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mariajesus ha detto...

Omaggio a Pasolini a New York
Peccato che sia a New York, sarebbe bello andare a vedere qualche mostra, spettacolo teatrale...
Nell'articolo della Repubblica si trova il calendario, le foto della mostra e l'articolo che il NewYork Times ha dedicato a Pasolini.