sabato 16 giugno 2007

I nuovi luoghi patrimonio dell'umanità

Cinque nuovi siti naturali sono stati proposti dalla Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) per entrare a far parte della lista dei luoghi considerati «patrimonio dell'umanità» da parte dell'Unesco. La Iucn ha segnalato questi cinque luoghi (più un altro misto natural-culturale) alla commissione Unesco che ogni anno decide di includere nuovi siti nella lunga lista mondiale. La decisione definitiva è attesa durante i lavori della prossima conferenza Unesco che si terrà a Christchurch (Nuova Zelanda) dal 23 giugno al 2 luglio.

Dopo la segnalazione della Iucn i cinque siti hanno grandi possibilità di aggiungersi alla lista del Patrimonio dell'umanità. La Commissione del Patrimonio sceglierà i nuovi inserimenti tra 37 luoghi naturali e culturali.

I cinque siti segnalati dalla Iucn, che riguardano solo quelli naturali, sono:- il sistema carsico nel sud della Cina che copre per 500 mila km quadri (quasi il doppio dell'Italia): in particolare la foresta di pietra di Shilin e le torri carsiche di Libo- le foreste pluviali di Atsinanana in Madagascar, territorio in cui si trovano numerose specie di animali in via d'estinzione- l'isola vulcanica di Jeju in Corea del Sud, in cui si possono ammirare caratteristici tunnel sotterranei formati dalla lava- le foreste di faggi dei Carpazi, che si trovano tra Slovacchia e Ucraina- il Parco nazionale di Teide sull'isola di Tenerife alle Canarie.L'Iucn ha indicato anche l'inclusione nella lista del sito misto dell'ecosistema di Lopé-Okanda, in Gabon, una zona di transizione tra foresta pluviale e savana, rifugio di gorilla ed elefanti, e l'ampliamento della zona Jungfrau-Aletsch-Bietschhorn sulle Alpi svizzere, dove si trovano i più ampi ghiacciai dell'Europa continentale.
Attualmente nella lista dei luoghi Patrimonio dell'umanità ci sono 830 siti: 644 sono luoghi storici e culturali, 162 sono riserve naturali, mentre 24 sono definiti misti perché in essi vi sono sia bellezze naturali sia luoghi storici e culturali da preservare. L’Italia è la nazione con il più alto numero di siti considerati Patrimonio dell’umanità: ben 44 luoghi protetti dall’Unesco.
(Tratto da Il Corriere della sera del 16 giugno 2007)

Nessun commento: