mercoledì 26 dicembre 2012

Una passeggiata per Napoli durante le feste di Natale

Passeggiando per Napoli durante questi giorni di festa, ho deciso di prendere la funicolare e di spostarmi nella zona sud della mia città per godermi il centro storico.
Se non siete mai stati a Napoli, il periodo di Natale è indubbiamente il più suggestivo e affascinante dell'anno per poterla visitare. I vicoletti del centro sono pieni di gente che passeggia tra venditori ambulanti e negozi, profumo di pizza e di dolci gustosi, musicisti, luci e colori.
La zona più catteristica è senza dubbio San Gregorio Armeno, forse la strada più famosa della città, che collega i due decumani principali del centro storico: dovete sapere infatti che Napoli ha una struttura tipica delle città romane suddivise in decumani (vie che vanno da est a ovest) e cardi (vie che vanno da nord a sud).
La particolarità di questa strada è la presenza di numerose botteghe artigianali specializzate nella realizzazione del presepe. Qui potete trovare di tutto: dalle statuine che raffigurano personaggi del presepe (molti dei quali svolgono mestieri tra i più tipici: pastori, pescatori, panettieri, rigattieri, pizzaioli...) a oggetti tra i più particolari e lavorati (scarpine, uova, frutta, sedie, tavoli, credenze, carretti, piatti, posate...). Ce n'è per tutti i gusti e non staccheresti mai gli occhi da quelle meraviglie dell'artigianato: sembra di tornare indietro nel tempo!

5 commenti:

Denis ha detto...

Ricordo un bellissimo Capodanno trascorso a Napoli che, per chi non lo sapesse, è la città più pirotecnica d'Italia!

Anonimo ha detto...

Grazie Serena per illustrarci il Natale dalle tue parti con tutte quelle statuette dei presepi tanto particolari. Baci e riposati. AMPARO-

Giò ha detto...

Grazie Serena, che nostalgia di Napoli a Natale: è bellissima!

Mario ha detto...

Prendiamo nota; visitare Napoli a Natale, e prendere la metro!
Grazie!

Anonimo ha detto...

Non sono stato mai a Napoli e ho frequentato diverse capitali italiani. Sempre ho detto che mi manca vedere Napoli e la Sicilia. Non so come faro' ma cosi' su due piedi penso che qualche volta gireró li.
Sto scrivendo queste righe e nel fratempo sento con le coffie una canzone d'un napoletano:"Piu' che posso" di Gigi Finizio, ve la racomando.
Francisco Primo livello Italiano Basico