sabato 15 dicembre 2012

Un calendario molto particolare

Copertina del Calendario del Frate Indovino
Una delle pubblicazioni più vendute in Italia è il Calendario del Frate Indovino, un almanacco che, oltre all'elenco di santi, aggiunge previsioni meteorologiche, indicazioni sulle fasi lunari, oltre che preziose indicazioni e consigli per gli agricoltori.





Padre Mariangelo Cerqueto

Il calendario fu pubblicato per la prima volta nel 1945 da padre Mariangelo Cerqueto, un frate francescano. I superiori di Cerqueto gli avevano affidato quell'incarico a causa delle sue precarie condizioni di salute. Il calendario del Frate Indovino ebbe un enorme successo sin dall'inizio: basti pensare che da una tiratura di 2000 copie nel 1945 si passò alle 32.000 copie nel 1947. Già attorno al 1950 il calendario aveva una tiratura a livello nazionale.

Lo schema di base del calendario è sostanzialmente lo stesso, con l'aggiunta di proverbi di sapore meteorologico, episodi della la vita di San Francesco e, a fine pagina, gli immancabili pronostici di Frate Indovino, con consigli per agricoltori, massaie e ammalati. Tra le rubriche più famose e apprezzate, ricordiamo "Lo sapevate?", "Vedo, prevedo, travedo", "Il grillo sparlante", "Oroscopo sgangherato" e "Cosa accadrà?". 


Pagina del calendario di dicembre 2012, consultabile su questo sito

Al più noto Almanacco, in uscita nel mese di settembre per l’anno successivo, ogni anno con un tema di fondo diverso, via via si sono affiancati alcuni libri di successo. Tra i più richiesti ricordiamo: “Il nuovo segreto della salute - Come curarsi con le erbe”, “L’orticello di casa”, “La buona cucina casalinga”, “Come fare se... Segreti, consigli, rimedi di Frate Indovino”, “Vigna, Vino e Cantina” e tanti altri.

Attualmente la tiratura del calendario oscilla attorno ai sei milioni di copie. A partire dal 2002, anno della morte di padre Cerqueto, il calendario è curato da Mario Collarini.

Ecco qui alcuni dei numerosi proverbi che appaiono ogni anno sull'almanacco:


Amicizia stretta dal vino - dura da sera al mattino
In mancanza di cavalli, trottano anche gli asini
Chi ha coraggio - ha vantaggio
Con le mani di un altro, è facile toccare il fuoco
Si è prima garzone, poi maestro
Tanto è ladro chi ruba, tanto chi tiene il sacco
Presto e bene - non stanno insieme
Aiuta i tuoi – e poi gli altri se puoi
A muro cadente – non si appoggi chi è prudente
I bambini son come la cera, quello che vi imprime resta
Chi parla poco dice tanto
La fatica genera la scienza – l’ozio la demenza



Il calendario si può consultare sul sito http://www.frateindovino.eu/. Iscrivendosi alla pagina su Facebook è possibile scaricare un estratto del calendario del 2013. 

E voi, siete superstiziosi? Credete nella possibilità di prevedere il futuro? Che cosa ne pensate della saggezza popolare? Vi piacciono i proverbi? Scrivete le vostre opinioni e osservazioni!

2 commenti:

Mario ha detto...

Quanta informazione su un calendario, è molto curioso!.
Mi sembra che in Spagna non esista niente similare.
A me piacciono i proverbi; secondo me diccono di solito grande verità in un modo molto semplice e diretto.

Anonimo ha detto...

Ho studiato che dal tredicesimo secolo fino oggi se fanno festeggi staggionali e se crede su riti per migliorare i produtti agricoli. Ora mi viene in mente, per essempio, nella Germania se fanno diverse festeggio secondo le fase lunari. Credo sia interesante questo calendario.
Francisco. Primo Livello Italiano Basico