sabato 2 maggio 2009

INCONTRO CON DACIA MARAINI

Per chi non è potuto assistere all’incontro con la scrittrice Dacia Maraini preso la Facultad de Filología de Valencia, riportiamo con piacere un piccolo riassunto con dei filmati di quel che è stato il programma di venerdì sera.

La prima parte dell’incontro, come ci aveva già riferito Giovanna, è consistita nella recita per parte di Dacia Maraini, di alcune sue poesie in italiano e poi venivano recitate in spagnolo e inglese. Per citare alcuni titoli, abbiamo potuto sentire dalla voce della poetessa: Una piccola donna dagli occhi di medusa, La mattina, La casa di pietra, I miei giorni, Io sono due, Se amando troppo, Ho sognato di cucinare un porco al forno, L’uomo delle gambe lunghe, Amore se questo è amore e Limone, acqua calda e un grumo di sangue.









La prima parte è stata seguita dal colloquio-dibattito, dove abbiamo potuto sentire le risposte di Dacia Maraini alle domande dei suoi lettori. Ad aprire il momento delle domande c'è stata una sul terremoto in Abruzzo, poi sono seguite tante altre domande. Tanto per accenare alcune: riguardo alle sue abitudini per scrivere, sul nuovo libro SULLA MAFIA, il suo rapporto con la cultura spagnola e riguardo sua nonna cilena, su com’è stato lavorare insieme a Pasolini per il film IL FIORE DELLE MILLE E UNA NOTTE oppure il suo punto di vista sulla politica italiana.











1 commento:

denis zamaro ha detto...

peccato che me la sono persa, e meno male che c'eri tu! così posso ascoltare qualche intervento della grande scrittrice!