giovedì 4 dicembre 2008

GOMORRA SECONDO NOI

Abbiamo dedicato diversi post a questo argomento (clicca qui), ma dopo averlo visto al cinema ed averci lavorato un po' su in classe, vorremmo lasciarvi le nostre impressioni su questo film così diverso ed impressionante.
Oltre alle opinioni del gruppo del 2º di livello avanzato, aspettiamo anche quelle di chi è andato a vederlo e vuole scrivere qui la sua critica.
Cliccando qui potrete trovare il video sul quale abbiamo lavorato in classe.

7 commenti:

denis zamaro ha detto...

Ho visto il film e non mi sono ancora ripreso. Quella notte ho avuto gli incubi. È così realista o meglio iper-realista che ti senti parte della storia. È un bel film e capisco perché sia stato tanto premiato, ma non lascia nemmeno uno spiraglio alla speranza. Non comprerò più le pesche.

mariajesus ha detto...

Siccome prima che fossi andata a vederlo, tanti mi avevano già detto che era un film durissimo, quando l'ho visto ero preparata a tutto e di più... sapevo cosa mi sarei trovata, per cui il film non mi ha scioccato tantissimo. Mi è piaciuto molto, mi sembra un film duro quanto molto curato e ben girato. Ci sono state scene che mi hanno colpito molto, soprattutto vedere la fine delle storie mi faceva venire i brividi.
Credo che la cosa che più spaventa e inorridisce, non sia il film di per sé, per quanto duro possa essere questo, ma quanta verità c'è, sia dietro il libro sia dietro il film.

Anonimo ha detto...

Un film molto diretto sulla cruda realtà della mafia napoletana (la Camorra) ambientata in un quartiere povero. Si presentano diversi personnaggi per farci capire il funzionamento di questa attività delittiva.
Siate ottimisti nel momento di andare a guardarlo perché non è una storia piacevole e preparatevi a leggere i sottotitoli, dato che parlano praticamente tutto il tempo in napoletano (molto difficile da capire!).

Patricia ha detto...

Dopo aver letto il libro, sapevo che il film sarebbe duretto da vedere e capire (sopratutto per il napoletano), ma quello che mi ha colpito di più é la colonna sonora. Ottima scelta i cantanti neomelodici napoletani: Alessio (Ma si vene stasera), Rosario Miraggio (Macchina 50), Raffaello (La nostra storia), Nino d'Angelo (O' schiavo e o're)... la loro musica allegra, piacevole, ritmica.. contrasta con le scene orribili della massacre iniziale, per esempio, anche se sembra che a Napoli si vive cosí: ammazzati tutti giorni mentre si fa la spesa, si pranza, etc.

Anonimo ha detto...

Bravo Garrone!.Pensiamo sia un film fatto proprio bene, perché descrive perfettamente la realtà della regione Napoletana.È una storia critica, che ti fa pensare e riflettere su un vero problema " La Camorra".
Complimenti agli attori.
Carlos & Asun

pinco ha detto...

Film molto interessante che ci offre una visione reale della Napoli meno conosciuta da noi. Il film ci presenta la vita di diversi personaggi coinvolti nella voragine della mafia.
Pensiamo che il regista abbia saputo raccontare una dura storia in un bel film, duro ma reale.
Anna, Vicent

Basil ha detto...

Sapete perché alcuni degli attori facevano cosí bene di mafiosi?

Sembra che almeno tre sono mafiosi nella vita reale.

http://www.lavanguardia.es/cultura/noticias/20090105/53612101932/tres-de-los-actores-de-gomorra-van-a-la-carcel-acusados-de-mafiosos.html

Chiudete la bocca...