martedì 10 marzo 2009

L'Italia si può dimenticare?


Alla lunga lista di stranieri che hanno scritto un libro sull’Italia, ora si aggiunge, con Stai ha vedere che ho un figlio italiano, lo statunitense Jeff Israely, sposato con un’italiana e che è stato corrispondente a Roma per il settimanale Time. Dopo essersi conosciuti a Oakland, lui ha spinto lei a tornare insieme in Italia, dove hanno avuto due figli, Tommaso e Ruby. Però, dopo che alla moglie viene offerto un nuovo lavoro a Parigi e con Tommaso in seconda elementare, si sono trasferiti nella capitale francese. Proprio il figlio Tommaso, nato nel 2000, è il personaggio principale di questo suo libro e per quanto il bambino abbia dovuto lasciare così presto il proprio paese di nascita, pare che il suo essere italiano rimanga intatto, affermando di essere “mezzo americano ma tutto italiano”. Prendendo spunto da questo sentirsi così italiano del figlio, Israely lo prende come protagonista per raccontare una propria visione sull’Italia.


Per la presentazione di questo libro in Italia, Beppe Severgnini, scrittore che probabilmente molti conoscerete per la sua ironica ma simpatica descrizione degli italiani nei suoi libri come, Italiani si diventa, Italiani con valigia oppure La testa degli italiani, ha intervistato Israely attraverso Italians, il suo forum sul Corrire.it, intitolando la puntata: L’Italia si può dimenticare?.

Se volete leggere l’opinione di Severgnini sul libro, cliccate qui, oppure potete guardare l’intera intervista a Jeff Israely qui. Intanto, vi lasciamo con le parole di Severgnini dopo aver letto questo libro:

1 commento:

Gianpiero Pelegi ha detto...

Vi abbiamo mandato un meme: http://italiaeoisagunt.blogspot.com/2009/03/albo-signanda-lapillo.html
saluti